30 luglio 2018

 

Localizzazioni SP1 Mago4 2.3

Tante novità per le principali localizzazioni nella nuova SP dell’ERP Mago4, disponibile per il download.

A cura dell'Ufficio Marketing

Partiamo con l’esaminare le novità per la localizzazione Spagna: in area amministrativa salta subito all’occhio la principale novità rappresentata dal Connettore Modulo Fiscale. Con la SP 1 di Mago4 2.3 è infatti disponibile l'integrazione di Mago4 con TRM (Tax Reporting Module) di Solmicro - azienda spagnola del Gruppo Zucchetti -, che sulla base dei documenti di vendita e di acquisto inviati da Mago4 all’applicativo Solmicro eXpertis consente di produrre la Dichiarazione SII (Suministro Inmediato de la Informacion) e altri dichiarativi fiscali.

Novità interessanti anche per la localizzazione tedesca. Con la SP1 di Mago4 2.3, infatti, è operativa la contabilizzazione dal Saldaconto degli sconti/arrotondamenti concessi in sede di incasso/pagamento; per entrambe le procedure l'IVA del documento originale è stornata e l'importo sconto è registrato su conti appositi declinati per codice IVA.

Non solo: la SP1 rende disponibile per la Germania l’Aggiornamento Banche dal Web. Tale procedura accede tramite web-service ai file aggiornati degli sportelli bancari tedeschi e aggiorna di conseguenza i dati in anagrafica Banche clienti/fornitori.

Sempre per la Germania, nelle configurazioni Professional ed Enterprise di Mago4 è stato implementato il piano dei conti di default secondo lo standard Datev SKR-04.

Per quanto riguarda l’area Logistica, invece è particolarmente degna di nota una miglioria per la localizzazione Brasile: in Mago4 2.3.1 è stata aggiunta la procedura Evasione Ordini Clienti, così da allineare il Brasile alle altre localizzazioni dove è già possibile evadere gli ordini clienti nei documenti di vendita. In questo modo è possibile velocizzare notevolmente la generazione delle Note fiscali partendo dagli ordini dei clienti; è possibile scegliere il tipo di Nota Fiscale che si vuole generare, apportare le ultime modifiche agli ordini prima della generazione delle NF, e ancora procedere con la Registrazione a Magazzino della merce e/o con la Generazione delle partite. Inoltre l'utente può scegliere se generare una NF per singolo ordine o un’unica NF per cliente e, ancora, può decidere se evadere solo gli ordini per cui la merce è completamente disponibile.

Come sempre, sono qui riportate solo alcune delle migliorie proposte dalla nuova SP1 per Mago4 2.3. Per conoscere tutte le novità, puoi fare riferimento al release note disponibile in area riservata. Inoltre ricorda che il download della SP è gratuito per quanti hanno attivo il servizio MLU; in caso contrario rivolgiti al tuo rivenditore, che saprà orientarti al meglio.




Disponibili i flyer di prodotto!

La documentazione completa relativa a tutti i moduli del tuo ERP Mago4 è ora disponibile per la consultazione e il download.

A cura dell'Ufficio Marketing

Abbiamo terminato di aggiornare i documenti di prodotto includendo tutte le feature disponibili per il tuo gestionale; come sempre è tutto disponibile in doppia lingua: italiana e inglese.

Le brochure dei moduli sono consultabili on line, per averle sempre con te, o scaricabili in formato .pdf, per archiviarle ed eventualmente stamparle.

La documentazione completa è disponibile sia in Area Riservata sul sito Microarea (sezione Documentazione/Documenti di prodotto - tab Flyer Mago4) che sul sito www.mago4.com: alla pagina funzionalità noterai che ogni modulo appartenente alle diverse aree (amministrativa, logistica, vendite/acquisti e produzione) è corredato dal proprio relativo documento.

Buona lettura!




Nuove feature di sincronizzazione

Mago4 ha la capacità innata di integrarsi per ampliare le proprie funzionalità. L’ultima SP di Mago e il nuovo IMS accelerano in questa direzione.

A cura dell'Ufficio Marketing

Con il rilascio della Service Pack 1 di Mago4 2. 3 e di I.Mago Studio 1.0.8, l’integrazione con Infinity continua a perfezionarsi, spronata anche dai feedback provenienti dagli utilizzatori. Con le nuove release infatti sono rese disponibili due importanti e utili funzionalità.

La prima è il cosiddetto filtro di massiva. Per inizializzare il collegamento tra l’ambiente Mago e Infinity (anche in configurazione I.Mago) è necessario popolare Infinity con i dati già presenti nell’ERP Mago (ad esempio i dati relativi a Clienti, Articoli, Fornitori, Divise); per compiere questa azione esiste da sempre la procedura di “sincronizzazione massiva”.

Con le nuove versioni di Mago4 e di I.Mago Studio la procedura massiva consente di effettuare l’operazione a tranche, anziché in un unico momento. È naturale chiedersi il perché di questa possibilità, dal momento che i dati devono comunque essere tutti inseriti in Infinity. La risposta è semplice: il nuovo assetto della procedura assicura migliori performance, con minor impatto sul lavoro di tutti i giorni.

Un esempio per tutti: sarà possibile gestire il popolamento di Infinity in slot di tempo concordati con l’azienda utente, in modo da eseguire l’operazione in momenti di chiusura o comunque di basso traffico operativo. Bisogna infatti tenere bene a mente che la procedura di sincronizzazione massiva, per sua natura, richiede molte risorse sul server nel quale viene eseguita: la necessità di sincronizzare centinaia di migliaia - se non milioni - di clienti, fornitori, articoli, etc. comporta sicuramente diverse ore di elaborazione. Viceversa, il nuovo filtro di massiva ci consentirà di pianificare, durante tutte le notti di una data settimana, un intervallo di dati da sincronizzare con Infinity. In questo modo ogni mattina, al momento della ripresa della normale operatività sul gestionale, il server sarà libero di gestire le “normali” richieste, senza penalizzare l’efficienza aziendale in termini di tempi. Sarà naturalmente consigliabile iniziare a lavorare con Infinity o I.Mago solo quando la sincronizzazione massiva sarà completamente terminata.

Eccoci così alla seconda novità a tema integrazioni, prevista in Mago4 2.3.1: in sinergia con IMS 1.0.8 è ora possibile definire quali dati dovranno rientrare nel processo di sincronizzazione. Grazie a una nuova finestra di parametrizzazione/filtraggio, l’azienda può definire quali categorie merceologiche far fluire su Infinity (CRM o E-commerce che sia), quali categorie clienti e fornitori rendere oggetto di sincronizzazione, e molto altro ancora!

Tali filtri agiscono sull’operatività sia della sincronizzazione “massiva” sia di quella “puntuale”, quando cioè un operatore Mago modifica o inserisce dati. Se l’entità modificata/inserita rientra nei filtri scelti il dato verrà sincronizzato, altrimenti rimarrà solo in Mago. Si tratta di una grande comodità per concentrarsi solo su ciò che realmente serve sul lato crm/e-commerce.

Le migliorie per rendere le integrazioni sempre più performanti sono in continua evoluzione. Puoi leggere tutto consultando il release note; il nostro consiglio è sempre lo stesso: stay tuned!




software ZGDPR

La soluzione Zucchetti ZGDPR ti permette di gestire le diverse attività previste per adempiere a quanto richiesto dal nuovo Regolamento Europeo.

A cura dell'Ufficio Marketing

Come è ormai noto, Il GDPR ha effetto in tutti i Paesi UE dal 25 maggio 2018. Il suo obiettivo è favorire la tutela dei dati personali di cittadini e residenti dell’Unione Europea, infatti il GDPR si rivolge e si applica a tutte le organizzazioni con residenza in un Paese membro UE o con sede al di fuori della UE, ma operanti nel territorio dell’Unione.

Gli strumenti individuati dal GDPR per favorire una corretta gestione dei dati personali sono consenso e informativa, registro dei trattamenti, notifica delle violazioni e designazione di un Data Protection Officer (DPO).

Per permetterti di recepire correttamente tutte le disposizioni di legge, Zucchetti ha sviluppato ZGDPR, il software accessibile via web che ti permette di:

  • Inserire o importare gli elementi indispensabili per una corretta formulazione del Registro del Trattamento dati;
  • Analizzare il rischio per individuare e definire i punti deboli della filiera del dato, consentendo al Titolare del Trattamento di porre rimedio a eventuali criticità nella gestione dello stesso;
  • Generare i registri per dare riscontro ai diritti degli interessati;
  • Gestire i data breach attivando processi di analisi, registrazione e comunicazione

In più ZGDPR rende tutto semplice, grazie a uno strumento di aiuto guidato intuitivo e semplice che permette di identificare in ogni momento l’attività richiesta, ottenendo la soluzione più adatta.

I benefici sono molti. Gestire in maniera consapevole e responsabile i dati personali può infatti influire positivamente sulla relazione azienda-cliente e incrementare la fiducia del mercato nei confronti dell’azienda; inoltre l’analisi dei dati personali forniti volontariamente fornisce preziose informazioni all’azienda che può sviluppare attività mirate ed efficienti, senza dimenticare l’incremento della sicurezza informatica e la risposta più rapida in caso di violazioni.

La normativa comunitaria GDPR vale in tutti i Paesi membri della UE e fornisce un unico quadro normativo alle aziende che possono così ridurre rischi, incertezze e costi. In questo quadro, Zucchetti si presenta come interlocutore privilegiato: la sicurezza è al centro di ogni suo software da 40 anni, non a caso Zucchetti è Conservatore accreditato e Certification Authority presso l'Agenzia per l'Italia Digitale e garantisce servizi altamente professionali e certificati per la tutela dei propri clienti.

Puoi saperne di più scaricando qui il whitepaper dedicato al GDPR.




i barcode in Mago4

Un approfondimento sul valore insito nel codice a barre: "una delle 50 cose che hanno reso globale l’economia” secondo la BBC.

A cura dell'Ufficio Marketing

Il codice a barre riduce i tempi e gli errori lungo tutta la filiera e garantisce tracciabilità e trasparenza delle informazioni dei prodotti. Solo questo basterebbe a determinarne l’importanza, ma c’è di più. A partire dalla sua invenzione nel 1973, il barcode è passato dall’essere un mero strumento per velocizzare le casse dei supermercati allo status di vero e proprio linguaggio standard del business globale. Il barcode e i processi connessi alla decifrazione delle informazioni in esso codificate consentono di parlare un linguaggio comune che non solo connette le aziende oltre i confini geografici e culturali, ma permette anche di sfruttare il potere delle informazioni per migliorare le esperienze di persone in tutto il mondo.

È dimostrato che la tecnologia del codice a barre garantisce efficienza, accuratezza e affidabilità: basti pensare che è possibile introdurre dati sino a 5 volte più velocemente, senza possibilità di digitare erroneamente un codice invece di un altro, con una indiscussa rilevanza in termini di tempi e costi aziendali.

Grazie al progresso tecnologico, la lettura dei barcode ha permesso di ottenere un sempre maggior numero di informazioni da singoli codici. È così che l’ERP Mago4 ha saputo implementare soluzioni sempre più evolute per rendere più pratico, agevole e rapido l’inserimento degli articoli all’interno dei documenti di vendita e acquisto. Dall’ormai “anziano” codice EAN 128, Mago ha via via imparato a leggere una vasta gamma di codici, arrivando anche a intrepretare in modo significativo lo standard GS1 di codifica dei prodotti, globalmente il più diffuso nel settore del largo consumo, e la sua estensione GTIN per tutte le unità commerciali/ di vendita, grazie alla quale è possibile recuperare informazioni utili a tutte le operazioni commerciali.

L’introduzione del modulo Barcode Manager ha segnato un ulteriore passo in avanti dell’ERP Mago4: con l’uso di un semplice lettore Barcode in emulazione tastiera, le operazioni di carico/scarico merci con relativo inserimento nei documenti di Vendita e di Acquisto, anche lato WMS, sono diventate rapidissime e a zero rischio di errore. Il Barcode Manager consente la produzione e il riconoscimento di diverse tipologie di barcode: dai semplici codici in grado di identificare ad esempio il solo articolo (eventualmente diversificato per unità di misura), a quelli strutturati, cioè composti da diverse informazioni che, oltre ad articolo e unità di misura, possono contenere lotto, peso, quantità, etc., fino ai codici GTIN. In particolare, grazie a una recente implementazione che consente di leggere i barcode a peso variabile – ossia i codici usati per identificare i prodotti a peso variabile, la cui confezione non ha un peso predeterminato e costante e il cui prezzo di vendita unitario varia in funzione del peso finale - Mago4 è oggi capace di compilare automaticamente il campo peso e/o quantità con il peso rilevato o il campo prezzo, interpretando un codice contenente la variabile peso. Ciò vale tanto per i documenti del ciclo attivo quanto per quelli del ciclo passivo, che si utilizzi il Barcode Manager o il WMS mobile.

Lavorare con i barcode è più semplice che mai grazie ai report di Mago4 per la stampa dei codici a barre, anche strutturati; in questo modo l’utente è subito autonomo in ogni fase. La finestra di dialogo che si ottiene attivando il Barcode Manager è semplice e intuitiva e le informazioni necessarie all’acquisizione del dato sono minime: si può effettuare la registrazione delle operazioni di carico e di scarico senza mai toccare la tastiera

Il modulo Barcode Manager è pertanto uno strumento indispensabile per tutte le aziende che muovono articoli dotati di etichette barcode, di tutte le tipologie, in quanto oltre a ridurre notevolmente i tempi di lavorazione consente la massima affidabilità nella registrazione dei dati.

Per saperne di più, vista la pagina dedicata alle feature in area logistica di Mago4.




Nuove release Mago4

Le ultime novità delle release 2.2.e 2.3 interessano molti paesi presenti nelle localizzazioni native di Mago4.

A cura dell'Ufficio Marketing

Mago4 si rivolge in maniera sempre più significativa alla scena internazionale. L’impegno per rispondere alle esigenze specifiche di molti paesi differenti è costante, vediamo quindi le principali novità introdotte dalle release 2.2 e 2.3 di Mago4.

Uno dei fiori all’occhiello dell’ERP Mago4 è la localizzazione Brasile. Con l’uscita di Mago4 2.3 arriva per il paese la Nota Fiscale elettronica 4.0 che andrà a sostituire il modello attuale, la cui validità scadrà il 2 luglio 2018. L’aggiornamento semplifica l’utilizzo delle fatture elettroniche: sono inclusi tutti i nuovi campi obbligatori, è migliorata la realizzazione del calcolo delle imposte e, naturalmente, la sicurezza del servizio. Le modifiche più importanti riguardano campi già esistenti, ma ci sono anche alcune novità, come le informazioni sul calcolo della tassa del fondo per combattere la povertà (FCP, ora obbligatorio anche per operazioni all’interno dello stesso stato – e non solo più per quelle tra diversi stati), le convalide per la tracciabilità del prodotto e le informazioni di pagamento. Sono state inoltre aggiunte le forme di Pagamento e le rispettive Transcodifiche che associano i tipi di pagamento ai codici previsti dalla Nota Fiscale: l’utente può quindi precisare se il pagamento avviene con contanti, assegno o carta di credito. Sul fronte amministrativo è introdotta la gestione dei Boletos anche per la Banca DAYCOVAL, secondo le specifiche tecniche del relativo tracciato.

Un punto di forza di Mago4 sul vecchio continente è la più recente localizzazione tedesca, al cui progresso le nuove release contribuiscono notevolmente. Oltre alle migliorie in area amministrativa - che vedono già con Mago4 2.2 un ampliamento della gestione delle linee di prodotto e una nuova funzionalità per specificare la contropartita nel castelletto IVA - è molto interessante una particolare novità specifica per le transazioni finanziarie: il connettore DATEV. In Germania, così come in altri paesi, è richiesta l’esportazione dei dati per tutte le transazioni dell’anno fiscale e la loro comunicazione al consulente entro un certo tempo. I dati devono essere raccolti in un formato leggibile elettronicamente, per essere importati e revisionati in uno specifico ambiente. Le informazioni richieste includono solitamente conti, transazioni di prima nota, codici iva, dati del cliente, del fornitore e dell’articolo. In Germania questo scambio di dati è gestito dal software DATEV, che permette di trattare in modo rigoroso e confidenziale tutte queste informazioni. Per interfacciarsi con Datev, Mago4 2.3 implementa il nuovo modulo Connettore DATEV, che permette di esportare dall’ERP Mago4 le informazioni relative ai documenti fiscali registrati nei moduli acquisti e vendite e di importarli in DATEV utilizzando un file .csv. Tale file contiene tutte le principali informazioni richieste da DATEV e supporta i requisiti relativi al formato di esportazione e importazione dei dati.

Per quanto riguarda altri paesi di rilievo, le ultime release di Mago4 perfezionano la localizzazione Spagna inserendo in anagrafica clienti/fornitori la possibilità di specificare tipo e numero documento identificativi che sono utilizzati nei dichiarativi fiscali e nella SII - il nuovo modello per la gestione elettronica dei registri IVA. Inoltre i dati di default comprendono ora gli schemi di riclassificazione per i bilanci in formato normale e abbreviato, gli effetti attivi di tipo Cash Order possono essere stampati su file secondo opportuno tracciato e il modulo Percipienti è disponibile per la gestione della ritenuta.

Altre migliorie riguardano la localizzazione Svizzera, per cui la gestione Effetti attivi standard amministra due nuovi tipi di Direct Debit, consentendo di presentare/incassare/registrare insoluti e stampare nell’opportuno formato questi incassi automatici.

Novità anche per Polonia, Romania e Bulgaria: il report di controllo di quadratura tra saldi contabili e scadenzario è stato localizzato in modo da dettagliare la composizione del saldo contabile del singolo cliente/fornitore, permettendo di descrivere il saldo dei singoli conti che ne hanno determinato il saldo.

Anche per l’Italia vi sono aggiornamenti incisivi: ad esempio, al fine di rendere più complete le informazioni riguardanti il CONAI, in area logistica di Mago4 2.3 è stato migliorato il Report per la Dichiarazione dei Produttori di Imballaggi aggiungendo una colonna che mostra la percentuale di Esenzione a fianco al valore relativo alla quantità già presente in Mago4. L’ultima release dell’ERP Mago4 prevede anche l’adeguamento del testo della lettera di consenso alla nuova normativa europea GDPR e l’aggiornamento della Comunicazione Liquidazioni Periodiche IVA, modificata per inviare al Digital Hub, visualizzare e stampare il nuovo modello 2018 comprensivo del nuovo campo Operazioni straordinarie.

Con le ultime novità Mago4 è sempre più facile da usare in tutti i paesi! Per agevolare l’utente nella ricerca delle operazioni che vuole svolgere nell’ERP, sono state riviste alcune voci del menu: i nomi delle procedure simili sono allineati utilizzando la stessa terminologia e i nomi per procedure omonime sono stati modificati, in modo da riconoscerle più facilmente durante la ricerca.

Queste sono solo alcune delle novità presentate dalle ultime due release dell’ERP Mago4: come sai il costante aggiornamento è una delle sue feature principali e ti basterà fare riferimento alla release note in Area Riservata per scoprire tutto quello che ti viene proposto. Come sempre, puoi scaricare gli aggiornamenti in modo gratuito se hai mantenuto attivo il servizio MLU. In caso contrario puoi metterti in contatto con il tuo rivenditore di riferimento per conoscere i vantaggi di essere sempre up-to-date.







Conosci l'Azienda

Maggiori Informazioni


"La base applicativa su cui sviluppare nuovi progetti"

Maggiori Informazioni

"La piattaforma per creare applicazioni flessibili e robuste"

Maggiori Informazioni