Tanto la release 2.0 di Mago4, rilasciata a inizio dicembre, quanto la sua SP 1, arrivata poco più di un mese dopo, affinano diversi processi dell’area amministrativa basilari per la localizzazione Romania.

A cura dell'Ufficio Marketing

Tra le più importanti migliorie apportate dall’ERP Mago4 2.0 dedicate specificamente alla localizzazione Romania troviamo la gestione assegni e cambiali emessi: è stata introdotta - lato passivo - la gestione degli assegni e delle cambiali emesse per pagare i fornitori. Questa procedura di emissione consente non solo di emettere uno o più assegni o cambiali – specificando per ognuno numero, importo, data di scadenza, luogo e data di emissione - , ma anche di utilizzare gli assegni/cambiali in bianco creati in precedenza, o ancora di trasferire a un fornitore un assegno/cambiale ricevuto da un cliente. E' possibile creare assegni o cambiali in bianco da completare in un secondo momento durante la fase di emissione. In base agli importi indicati, la procedura propone quindi una selezione automatica delle partite da chiudere; analogamente, le procedure di emissione, pagamento e insoluti generano anche la relativa registrazione contabile.

La successiva SP 1 di Mago4 2.0 introduce inoltre la gestione dell’IVA Split. A tal proposito è opportuno ricordare che a partire da Gennaio 2018 in Romania entra in vigore il nuovo regime IVA, obbligatorio per alcuni soggetti IVA.

Tale meccanismo prevede che il pagamento delle fatture avvenga con due operazioni distinte: l'imponibile deve essere pagato sul conto bancario "standard", mentre l'IVA deve essere pagata su uno speciale conto IVA che ogni soggetto deve avere. Tali conti specifici, aperti dallo Stato per ogni soggetto IVA, sono regimentati da determinate regole di creazione dell'IBAN, e consentono esclusivamente l'incasso e i pagamenti di IVA. In caso di pagamenti in contanti, bancomat o carte di credito, l'azienda che riceve in pagamento il totale della fattura deve provvedere a versare l'importo dell'IVA sul proprio conto IVA entro 7 giorni.

Mago4 provvede a semplificare il tutto, stabilendo innanzitutto se l'azienda è soggetta al meccanismo dell'IVA Split, e individuando i fornitori soggetti e i clienti esclusi. Inoltre Mago4 fa sì che il Saldaconto proponga solo l'imponibile della fattura quando il tipo di pagamento è bonifico, e il totale della fattura negli altri casi. Una nuova procedura Saldaconto IVA di Mago4 consente di registrare l'IVA incassata / pagata direttamente sul conto IVA specificato nelle Preferenze; inoltre viene introdotto un report che consente di calcolare l'importo IVA, relativo ai documenti incassati/pagati per totale, che deve essere trasferito sul conto IVA.

Per saperne di più puoi consultare il release note e/o l’Help center sul portale Microarea, oppure contattarci per avere maggiori informazioni.




Features SP 1 M4 2.0

I più recenti sviluppi di legge hanno dato il via alla pubblicazione di una serie di aggiornamenti per Mago4.

A cura dell'Ufficio Marketing

Ecco i principali aggiornamenti contenuti nella versione 2.01 dell’ERP Mago4.

La Service Pack 1 di Mago4 2.0 si adegua alle semplificazioni previste per la Comunicazione Dati Fatture, consentendo di effettuare la trasmissione secondo i tracciati, i tempi e gli standard dettati dall’Agenzia delle Entrate (invio semestrale, dati anagrafici limitati a partita IVA o codice fiscale, documenti riepilogativi per importo inferiore a 300 euro cumulativamente registrati).

Un’altra importante novità riguarda le modalità tecniche con cui indicare l’Autorizzazione all'Immissione in Commercio (AIC) e il quantitativo (dati resi obbligatori dal decreto 20/12/17 a partire dal 1° gennaio 2018) sulle fatture elettroniche emesse nei confronti degli enti del Servizio Sanitario Nazionale e relative ad acquisti di prodotti farmaceutici. L’ERP Mago4 2.0.1 è allineato e permette di compilare correttamente entrambi i campi richiesti per la fatturazione elettronica.

Inoltre, sempre in ambito spese mediche, la miglioria apportata al Connector che integra Mago4 con il sistema TESAN Zucchetti garantisce la perfetta trasmissione dei dati sanitari all'Agenzia delle Entrate entro il termine fissato al 31/01/2018.

Mago4 2.0.1 gestisce anche le semplificazioni negli elenchi Intrastat in vigore a partire dal mese di gennaio 2018, introdotte dal Provvedimento del 25 settembre 2017 n. 194409, che interessano il Codice Servizio CPA, l'abolizione dei modelli trimestrali per gli elenchi degli acquisti di beni e servizi, la valenza statistica dei modelli mensili, l'innalzamento della soglia che individua i soggetti obbligati alla presentazione degli elenchi, insieme con la soglia “statistica” per gli elenchi relativi alle cessioni di beni.

Le migliorie apportate rendono l’ERP Mago4 adeguato anche alla nuova tassonomia XBRL per la preparazione dei bilanci chiusi il 31 dicembre 2017 - o successivamente - e approvati in Assemblea dal 1 marzo 2018; inoltre Mago4 gestisce l’estensione della platea dei soggetti destinatari di fatture in split payment prevista dal DL 50/2017. Tali soggetti, se passivi d'imposta, possono optare per l'immediata esigibilità del documento, operando l'annotazione sia nel registro degli acquisti che nel registro delle vendite all'atto della registrazione della fattura, in deroga alla regola che vuole l'esigibilità dell'imposta differita al pagamento del corrispettivo. Mago4 2.0.1 introduce le modifiche necessarie per distinguere questo tipo di operazioni sia nelle stampe IVA che nella Comunicazione dati fatture.

Con la Service Pack 1, Mago4 2.0 recepisce anche le variazioni previste dal regime Conai, che dal 1 gennaio 2018 vede la rimodulazione del Contributo Ambientale per gli imballaggi in plastica secondo le tre fasce entrate in vigore il 1 aprile 2017, differenziate rispetto al precedente contributo unico.

Queste sono solo alcune delle migliorie comprese nella Service Pack 1 dell’ERP Mago4 2.0; come sempre, per conoscere tutti dettagli e prendere visione dell’elenco completo degli aggiornamenti, ti rimandiamo alla release note in Area Riservata del portale Microarea e ai report disponibili sull’Help Center.




Piano industria 4.0 2018 - 2020

La Finanziaria 2018 prevede anche la proroga del Piano Industria 4.0. Il tuo ERP è già allineato per consentirti di cogliere ogni opportunità.

A cura dell'Ufficio Marketing

La Legge di Bilancio 2018 rafforza ulteriormente gli strumenti previsti dal Governo per il piano Industria 4.0: sono infatti stanziati altri 10 miliardi di euro per continuare a supportare gli investimenti innovativi delle imprese italiane nel triennio 2018 – 2020, con un'estensione dei software che possono godere delle agevolazioni fiscali.

La proroga degli ammortamenti allunga la possibilità di utilizzare gli incentivi incontrando le richieste di tutta la realtà imprenditoriale. Per il super ammortamento – che passa dal 140% al 130% - , gli investimenti devono essere effettuati entro il 31/12/2018 oppure entro il 30/06/2019 a condizione che entro fine 2018 sia stato effettuato l’ordine con pagamento pari almeno al 20%. Per l’iper ammortamento al 250% l’investimento può essere effettuato entro fine 2019 a condizione che entro il 31 dicembre 2018 sia stato effettuato l’ordine con pagamento pari almeno al 20%.

All’interno del piano governativo vi sono anche importanti investimenti sul fronte del capitale umano, rivolti tanto alla formazione su tecnologie 4.0, quanto all’incremento degli studenti in Istituti Tecnici Superiori. È inoltre istituito il Fondo per il capitale immateriale competitività e produttività, con l’obiettivo di finanziare progetti di innovazione; viene rifinanziata la nuova Sabatini (finanziamenti agevolati alle PMI per l’acquisto di macchinari nuovi) con un occhio di riguardo agli investimenti in tecnologie come Big Data, Cloud, banda ultralarga, security, robotica, realtà aumentata, manifattura 4D, RFID e sistemi di tracciamento rifiuti. Infine, il Piano straordinario Made in Italy stanzierà nel triennio 230 milioni per aiutare le aziende a penetrare e essere competitive sui mercati esteri.

Piano triennale Industria 4.0

Mago4 c’è…e ti supporta nel cogliere queste opportunità: l’ERP non solo rientra tra le agevolazioni fiscali del Piano Industria 4.0 (qui i dettagli della certificazione), ma nella sua parte dedicata alla gestione Amministrativa ti permette anche di operare aderendo già alla proroga del piano Industria. L’ERP Mago4 è stato infatti prontamente modificato per posticipare al 31/12/2018 la fine periodo del controllo di validità della data documento di acquisto per i cespiti "Extra deduzione fiscale".

Mago4 risponde anche ad altre esigenze dell’Industria 4.0 con soluzioni e percorsi formativi che possono supportare i tuoi progetti, approfittando al meglio delle agevolazioni. Inoltre l’ERP Mago4 è un prodotto con un’altissima vocazione internazionale e un’apertura ai mercati esteri che sposa appieno i principi di competitività globale e internazionalizzazione individuati dalle analisi come principali elementi di crescita.

Nelle stesse parole del Governo, infatti “innovazione, formazione e internazionalizzazione sono le leve giuste per sostenere l’industria e creare benessere sociale e occupazione".



19 dicembre 2017

 

Buon Natale e Felice Anno Nuovo!

Come da tradizione, alla fine dell’anno si “tirano le somme”… nell’augurare a tutti buone feste ecco quindi i numeri di Mago4 per il 2017.

A cura dell'Ufficio Marketing

Nel corso dell’anno che sta per concludersi il prodotto Mago4 si è evoluto sotto molti aspetti: con 9 aggiornamenti di prodotto, di cui 3 major release e 6 service pack, il totale è di oltre 420 migliorie in tutte le aree funzionali….più di una al giorno, in pratica!

In particolare il 2017 ha visto una forte spinta sul fronte delle integrazioni, con I.Mago e la configurazione Mago4 + Infinity che hanno fatto sostanziosi passi avanti soprattutto per quanto riguarda la sincronizzazione massiva dei dati.

Non solo, anche l’area amministrativa è stata al passo, com’è d’obbligo, con la realtà normativa e in particolare ha sviluppato e potenziato il dialogo con i servizi per la comunicazione analitica dati Iva, giungendo a fine anno perfettamente equipaggiata per gestire tutti gli adempimenti correlati alla fatturazione elettronica, argomento che “scalderà” anche il 2018.

In più, l’anno trascorso ha visto nascere implementazioni di nuove funzionalità e tool avanzati per la logistica e la produzione, strumenti di reportistica e lo sviluppo lato “core” del tuo ERP.

Sul fronte dei mercati internazionali Mago4 non è certo rimasto indietro: la flessibilità del gestionale lo rende sempre più performante su molteplici scenari; inoltre la filosofia di sviluppo mirata a un costante aggiornamento ha garantito per il 2017 qualcosa come 130 migliorie funzionali sul prodotto mirate specificamente alle localizzazioni estere.

Mago4 non si ferma certo qui! Anche per l’anno prossimo il tuo gestionale ha in programma tantissime novità: non resta quindi che rinnovare l’appuntamento al 2018 su questo stesso blog, cogliendo l’occasione per augurare a tutti Buone Feste!




Certificazione Agid Zucchetti

Zucchetti è certificata come prestatore di servizi fiduciari qualificati in tutta l’Unione Europea per marca temporale e firma digitale, nonché da AgID per la conservazione digitale.

A cura dell'Ufficio Marketing

Le imprese che intendono avvalersi di servizi di validazione e identificazione elettronica devono porre grande attenzione al marchio di fiducia eIDAS, che solo aziende certificate come Zucchetti possono esibire.

Il regolamento europeo eIDAS (electronic IDentification Authentication and Signature) ha l’obiettivo di fornire una base normativa comunitaria per i servizi fiduciari e i mezzi di identificazione elettronica degli stati membri, rafforzando la fiducia nelle transazioni nell’Unione Europea e fornendo una disciplina comune per interazioni elettroniche sicure fra cittadini, imprese e pubbliche amministrazioni.

L’organismo di vigilanza in ambito eIDAS per l’Italia è AgID (Agenzia per l’Italia Digitale), che sin da ottobre 2016 ha riconosciuto Zucchetti come conservatore accreditato e Certification Authority.

La software house di Lodi, inoltre, ha ottenuto da CSQA, società leader che si occupa di accreditamenti da oltre 25 anni, la certificazione di conformità agli standard internazionali per la conservazione dei documenti digitali che vale la permanenza nel registro dei Conservatori Accreditati dalla stessa AgID.

Zucchetti è quindi tra gli esclusivi operatori europei in grado di fornire i servizi sia di validazione temporale elettronica qualificata sia di firma digitale, secondo quanto stabilito da eIDAS. Le certificazioni ottenute da Zucchetti sono frutto di notevoli investimenti in infrastruttura tecnologica e formazione del personale, con lo scopo di garantire a clienti e partner elevatissimi standard di sicurezza per la gestione e la conservazione dei loro dati.

Ricorda che grazie all’integrazione di Mago4 con i servizi digitali Zucchetti hai a disposizione un sistema completo e integrato che ti permette di allinearti ai principali obiettivi della digitalizzazione, con la certezza della piena conformità agli standard internazionali.




Team Reporting Studio

Lo strumento chiave per la reportistica vanta oggi una squadra ad esso interamente dedicata.

A cura dell'Ufficio Marketing

Tutti conoscono l’importanza di disporre di una reportistica efficace per il proprio business, che sia funzionale e al contempo user-friendly. In molti sapranno anche che Reporting Studio, il sofisticato sistema di reportistica già integrato a Mago4 e di cui si servono le applicazioni sviluppate con TaskBuilder Studio, risponde a tutti questi requisiti, equipaggiando l’azienda con un report maker assolutamente trasversale, capace di assolvere qualsiasi esigenza in ogni area gestionale.

Saranno invece pochi coloro i quali conoscono l’esistenza del neo-nato Team Reporting Studio, dedicato proprio a questo potente strumento di reportistica.

Il nuovo Team è ad oggi composto da 6 unità, tra programmatori e analisti, che si occupano di far crescere lo strumento e che sono stati scelti dalla direzione tecnica per dedicarsi allo sviluppo della nuova interfaccia di Woorm (lo storico generatore di report, precedente alla nascita della suite Mago4).

La squadra è in crescita, non solo numericamente, ma anche in relazione alle conoscenze e competenze dei singoli, il cui scopo è quello di rendere Reporting Studio il report maker per antonomasia, inserendolo a pieno titolo tra i competitor presenti sul mercato di riferimento, in Italia come all’estero.

Oltre allo sviluppo del tool, il Team ha come obiettivo una totale e strategica proattività, tendendo a una stretta collaborazione con i rivenditori. Volta al soddisfacimento delle esigenze, e non limitata a un asettico rapporto cliente – fornitore, la partnership sfrutta quindi i classici canali previsti per interagire con i rivenditori: partecipazione alla community, ricezione di proposte e suggerimenti, feedback e follow-up.

Concentrato sul mantenimento della versione corrente e sullo sviluppo della seconda release del prodotto, il team Reporting Studio ha in serbo importanti progetti per il futuro.

Il nostro consiglio per saperne di più è uno solo: stay tuned!







Conosci l'Azienda

Maggiori Informazioni


"La base applicativa su cui sviluppare nuovi progetti"

Maggiori Informazioni

"La piattaforma per creare applicazioni flessibili e robuste"

Maggiori Informazioni