Comunicazioni digitali 2017

La release 1.4 di Mago4 recepisce le nuove direttive per la Comunicazione Analitica Dati IVA e mette a disposizione l’integrazione con i servizi Zucchetti per ottemperare a tale obbligo.

A cura dell'Ufficio Marketing

La continua espansione e l’evoluzione del sistema delle comunicazioni digitali creano la necessità di avere a disposizione un applicativo in grado di aggiornarsi tempestivamente e in modo mirato. Per le aziende è infatti importante che il rapido cambiamento nelle pratiche di comunicazione digitale sia seguito da aggiornamenti specifici, che non richiedano necessariamente l’upgrade di tutto il software gestionale, spesso affiancato da applicazioni verticali e funzionalità che richiedono aggiornamenti molto meno frequenti.

Venerdì 5 maggio 2017 sono stati resi disponibili gli aggiornamenti di Mago4 (e di Mago.net) che recepiscono le nuove direttive CADI, insieme con l’integrazione ai servizi messi a disposizione da Zucchetti per ottemperare alle richieste di legge.

I servizi di invio “Digital Hub” sono attivati contestualmente ai corrispondenti servizi dell’Agenzia delle Entrate a partire da Giovedì 11 Maggio; i primi invii verso l’Agenzia delle Entrate avverranno Lunedì 15 Maggio, ma puoi comunque procedere senza problemi ad installare le versioni aggiornate.

Come sai, il primo invio - previsto per il 31 Maggio - riguarda solo alcune informazioni (Comunicazione Liquidazione Periodica IVA), mentre altri flussi più dettagliati (la vera e propria CADI) hanno scadenza al prossimo 18 settembre.

Tutto fa presumere che nel futuro l’”agenda digitale italiana” aumenterà progressivamente il numero delle comunicazioni di questo tipo: per consentirti una gestione più flessibile degli aggiornamenti, la nuova release di Mago introduce un’importante novità sul piano strettamente tecnico, che prevede un componente autonomo dedicato alle funzionalità legate a CADI e alla Fatturazione Elettronica (ovvero alle “Comunicazioni Digitali”).

Dal punto di vista di licensing, installazione ed aggiornamento, nulla cambia e la procedura rimane totalmente trasparente, offrendoti però un grande vantaggio: potrai usufruire del rilascio di eventuali aggiornamenti per il solo ambito delle “Comunicazioni Digitali”, senza dover aggiornare l’intero ERP e allineare personalizzazioni e verticali. Niente, male, vero?!

Potrai avere maggiori dettagli sull’argomento leggendo su questo blog l’approfondimento di imminente pubblicazione dedicato alla release 1.4 di Mago; nel frattempo ti consigliamo di rivolgerti al tuo rivenditore di riferimento per ogni informazione.




Mago4 fatel PA e B2B

Mago4 è già allineato alle più recenti variazioni di legge in merito alla fatturazione elettronica.

A cura dell'Ufficio Marketing

A partire dal 24 Marzo 2017 sono diventate operative alcune modifiche predisposte dall’Agenzia delle Entrate in merito alla Fatturazione Elettronica PA e B2B.

La prima modifica ha visto l’affinamento di un controllo sul Sistema di Interscambio, con lo scopo di tener conto dei casi in cui il file fattura presenti incongruenza tra il valore indicato nel formato trasmissione e il codice fiscale del cessionario/committente.

Per quanto riguarda il controllo del calcolo dell'imposta, è stato eliminato il limite temporale precedentemente fissato al 31 Maggio 2017: si mantiene la tolleranza di un centesimo di euro per consentire il calcolo di imponibile ed imposta partendo dall'importo di uno scontrino fiscale.

Qualora nelle fatture sia valorizzato il regime fiscale RF03 (nuove iniziative produttive, art.13, L.388/2000), un controllo di nuova introduzione fa sì che il SdI le scarti. Ciò in quanto tale regime agevolato è stato abrogato con la Legge di stabilità 2015 (L. 23/12/2014, n. 190).

Inoltre è stata adeguata la descrizione della natura "N5 - regime del margine / IVA non esposta in fattura" secondo quanto precisato nella circolare n. 1/E del 2017 dell'Agenzia delle Entrate.

Mago4 è allineato! Il tuo ERP è pronto a rispondere alle novità normative, poiché al suo interno ricomprende già una serie di verifiche che permettono di anticipare i controlli presenti nella versione 1.2.1 del Sistema di Interscambio, descritti nel più recente Elenco Controlli (versione 1.5).

Se hai attivato il collegamento tra Mago4 e i servizi Zucchetti di Fatturazione Elettronica On line e/o On site per la fatturazione elettronica tra privati o verso le Pubbliche Amministrazioni, puoi quindi beneficiare da subito degli adeguamenti predisposti dall’Agenzia delle Entrate.

Scopri tutto quello che c’è da sapere sulla fatturazione elettronica PA e B2B sul portale dedicato.




Sito web fatturazione elettronica

È on line il nuovo sito Zucchetti dedicato alla fatturazione elettronica

A cura dell'Ufficio Marketing

La fatturazione elettronica non è solo un obbligo: l’e-invoicing rappresenta infatti un’opportunità per risparmiare fino all’80% sul processo di fatturazione.

La più immediata e diretta ricaduta positiva della fatturazione elettronica è sicuramente legata allo snellimento del procedimento: le aziende incrementano la propria efficienza, i commercialisti e le associazioni di categoria possono offrire un servizio ai propri clienti. Ricorda che, mentre la fatturazione elettronica verso le Pubbliche Amministrazioni è obbligatoria, quella tra privati è incentivata attraverso benefici fiscali introdotti dai recenti Decreti in materia.

Affidarsi ad un partner tecnologico con esperienza è cruciale: per questo sono già migliaia le aziende e i professionisti che si affidano a Zucchetti per gestire il flusso di fatturazione in formato elettronico. Il software Fatturazione Elettronica Zucchetti ti permette infatti di automatizzare tutto il processo di fatturazione, dalla creazione alla conservazione digitale dei documenti.

Per consentirti di scegliere tra le diverse soluzioni, quelle più adatte alla tua azienda, Zucchetti ha di recente pubblicato un sito web interamente dedicato alla fatturazione elettronica.

Consultalo per reperire materiale informativo aggiornato, come brochure e white paper, scoprire le possibilità di integrazione, i vantaggi e le diverse tipologie di servizio cui affidarti.

Visita il sito http://fatturaelettronica.zucchetti.it .




Mago4 1.3

Esploriamo in sintesi l’ultima release di Mago4, contenente numerose migliorie pensate per aumentare l’efficienza in ogni settore.

A cura dell'Ufficio Marketing

La nuova release del tuo ERP Mago4 contiene interessanti novità per ogni area aziendale, e particolarmente per quanto riguarda i nuovi temi disponibili per l’interfaccia utente, la fatturazione elettronica con il nuovo tracciato per la PA e la fatturazione B2B, il connettore TESAN (per dialogare con la soluzione Zucchetti dedicata alla Trasmissione dei dati al sistema Tessera sanitaria) che recepisce le novità introdotte dal Decreto Mef, nuovi metodi di valorizzazione e costificazione in area Manufacturing, le nuove funzionalità predisposte nella localizzazione per il Brasile (modulo Gestione Fidi, picking list, nota fiscale via Magic Link).

Una speciale menzione meritano però le integrazioni e i perfezionamenti messi a punto sia per le integrazioni tra Infinity Zucchetti e Mago4, che per l’applicativo I.Mago.

Da sottolineare in quest’ambito è sicuramente la revisione del sistema con cui viene gestita la procedura di sincronizzazione massiva. La nuova logica incrementale permette, a partire dalle modifiche effettuate in Mago4, di aggiornare i dati in I.Mago e Infinity operando solo sugli elementi che hanno subito modifiche dopo l'ultima esecuzione della sincronizzazione (pensiamo per esempio all’aggiornamento dei codici IVA in anagrafica clienti).

Con la release Mago4 1.3, vediamo inoltre l’ampliamento dei dati sincronizzati da Mago a Infinity CRM (ad esempio i dati relativi al capoarea degli agenti) e anche l’aumento degli allegati ai documenti interessati dalla sincronizzazione (solo per citare un paio di esempi: Ordine Cliente e Ordine Fornitore).

Sul fronte delle integrazioni con Infinity DMS, una serie di documenti vengono importati insieme con le relative informazioni di dettaglio (cartella e attributi), completando così il profilo documentale su Infinity DMS.

Ultima, ma non certo l’ultima delle novità introdotte con Mago4 1.3, è la presenza della nuova Status Bar sulla maschera del documento di Infinity. Si tratta di un indicatore dello stato di sincronizzazione dei dati da Mago4 a Infinity e viceversa, che indica, attraverso flag di diverso colore, l’avanzamento della procedura e fornisce informazioni sul tipo di sincronizzazione avviata (ad esempio se è massiva, puntuale etc...).

Come puoi immaginare, in questo post abbiamo citato solo alcune tra le tante migliorie di questa release, ma le novità sono talmente tante che è impossibile analizzarle tutte in questa sede!

Per conoscere tutti i dettagli ti consigliamo di fare riferimento agli appositi report disponibili sul portale nella sezione MyMago4 in Area Riservata.

Ti consigliamo di effettuare il download della release 1.3 di Mago4 richiedendo l’intervento del tuo Rivenditore di riferimento. Come sempre, il download è gratuito per coloro che hanno sottoscritto e mantenuto attivo il servizio di Live Update (M.L.U.). Se il tuo M.L.U. è scaduto, chiamaci al numero 800-012573 e scopri come fare per essere sempre aggiornato.




Fatturazione Elettronica 1 agosto 2016

Nuove verifiche sui file inviati a regime dal 1 agosto 2016; dal 2017 incentivata anche la fatturazione elettronica B2B.

A cura dell'Ufficio Marketing

Anche le procedure di fatturazione elettronica si evolvono e il formato del flusso da inviare viene progressivamente affinato in funzione delle criticità emerse tra PA e fornitori.

Ecco allora che a partire dal 09/05/2016 è in vigore la release 1.2 dei controlli effettuati sui file trasmessi al Sistema di Interscambio (le cui specifiche sono consultabili sul sito governativo dedicato alla fatturazione PA).

Tale versione entrerà a regime dal 1 Agosto e introduce una serie di verifiche sui dati presenti nei file trasmessi al Sistema di Interscambio. Per consentire il necessario adeguamento al nuovo regime di verifiche, fino al 31 luglio 2016 il mancato superamento di uno o più di questi nuovi controlli non comporterà lo scarto del file, ma solo una segnalazione che verrà riportata all’interno della Ricevuta di consegna o della Notifica di mancata consegna. Dal 1 agosto 2016 i file che non dovessero superare uno o più di questi controlli verranno scartati.

Il nuovo regime di effettuerà una serie di controlli aggiuntivi, tra cui, in particolare, la verifica di integrità - per garantire che il documento non sia stato modificato successivamente all’apposizione della firma -, la verifica di autenticità del certificato di firma sulla base delle informazioni messe a disposizione dalle “Certification Authorities”, la verifica di conformità del formato fattura. E ancora, saranno controllate anche la validità del contenuto della fattura, per accertare la presenza dei dati necessari al corretto inoltro del documento al destinatario e prevenire situazioni di dati errati e/o non elaborabili, l’unicità della fattura emessa, al fine di intercettarne un accidentale re - invio, le dimensioni e la nomenclatura del file.

In Mago sono stati allestiti appositi test sulle varie casistiche riportate dall’Agenzia delle Entrate. L’esito delle verifiche ha confermato che l’ERP è già allineato alle nuove regole perché è capace – tramite il modulo Fatturazione Elettronica di Mago, connesso alle soluzioni FATEL e FATEL WEB Zucchetti –, di gestire i controlli necessari, risultando quindi conforme alla più recente versione dei controlli richiesti per fatturare alla PA.

Non è tutto: esiste un altro tema da considerare attentamente, che sarà argomento “caldo” nei prossimi mesi in campo B2B. Stiamo parlando della Fattura Elettronica tra imprese, un altro tassello verso la digitalizzazione del paese. Il Decreto sulla Fatturazione Elettronica B2B prevede, a decorrere dal 1° gennaio 2017 e su base volontaria, l’invio telematico all’Agenzia delle Entrate dei dati di tutte le fatture emesse e ricevute, anche mediante Sistema di Interscambio.

L’adozione della Fatturazione Elettronica nelle relazioni tra le imprese, accanto a quella già obbligatoria verso la PA, non potrà essere formalmente obbligatoria, ma sarà fortemente incentivata. I soggetti che sceglieranno di avvalersi della fatturazione elettronica tra privati, infatti, dovrebbero essere agevolati nell’effettuazione della trasmissione telematica e potrebbero coniugare comunicazione commerciale e fiscale. Sarebbero per loro aboliti adempimenti come lo Spesometro e la comunicazione delle operazioni con i Paesi Black List e i modelli INTRA riferiti agli acquisti di beni e servizi, adempimenti onerosi e sgraditi che gravano sull’operatività delle imprese. Il contribuente, poi, otterrebbe rimborsi IVA più veloci.

Essere sempre aggiornato è facile: non devi far altro che affidarti agli strumenti pensati per generare fatture elettroniche in pochi passi, direttamente dal tuo software gestionale Mago. Grazie alla connessione con i servizi Fatturazione PA di Zucchetti potrai sempre contare su una risorsa efficiente e aggiornata.