Localizzazione CH Mago4 1.5.2

La versione 1.5.2 di Mago4 di prossima uscita porterà alcuni importanti aggiornamenti relativi alla localizzazione Svizzera, allineati alla più recente realtà normativa del Paese.

A cura dell'Ufficio Marketing

A partire dal 1 gennaio 2018 in Svizzera avverrà un adeguamento delle aliquote IVA; inoltre a partire da tale data entrerà in vigore anche una revisione parziale della Legge sull’IVA (LIVA) che comporta alcune modifiche nei formulari di rendicontazione dell’imposta in questione.

A seguito di tali aggiornamenti fiscali, e nell’ottica di un costante allineamento funzionale alla realtà più attuale, in Mago4 1.5.2 sono state aggiunte le nuove aliquote tra i codici IVA. Inoltre sono stati aggiornati i dati di default, con modifiche nei codici IVA, nei modelli contabili, nei dati per rendiconti.

L’aggiornamento riguarda ugualmente i moduli dei vari Rendiconti IVA, che sono cambiati al fine di stampare gli importi relativi alle nuove aliquote IVA e sono già pronti per essere utilizzati per il 4° trimestre 2017.

Un altro aggiornamento, sempre in localizzazione Svizzera, riguarda la gestione PVR, ovvero il tipo di pagamento impiegato localmente per incassare le fatture: i file finora utilizzati per importare gli incassi in Mago4 saranno sostituiti nel 2018 da file in formato xml. Con la versione 1.5.2, Mago4 è pronto per importare il file xml degli incassi forniti dalle banche stesse, sulla base dei tracciati standard previsti, per poi chiudere le partite e generare le registrazioni di incasso in contabilità.

Entrambe queste feature sono pensate per il mercato svizzero, uno dei paesi in cui il tuo ERP Mago4 è presente con una localizzazione funzionale completa. Mago4 è infatti sempre allineato alle realtà normative locali e sa adeguarsi al contesto in cui operi per supportarti nello sviluppo del tuo business, ovunque tu sia.

Per saperne di più sulle novità previste dalla versione 1.5.2 di Mago4, consulta i release note in area riservata sul portale Microarea, oppure contattaci per avere più informazioni.




novità Mago1.4.1

Recenti aggiornamenti di Mago4 affrontano gli adeguamenti della disciplina relativa allo Split Payment.

A cura dell'Ufficio Marketing

Alcuni aggiornamenti tempestivamente adottati da Mago4 abbracciano il meccanismo dello Split Payment, che dal 1 luglio 2017 amplia la propria sfera applicativa sia per quanto attiene i soggetti acquirenti di beni e servizi, sia per quanto riguarda i soggetti cedenti e prestatori di beni e servizi.

Innanzitutto ricapitoliamo qualche concetto di base. Lo Split Payment è un meccanismo introdotto nel 2015 che prevede che le pubbliche amministrazioni acquirenti di beni e servizi - ancorché non rivestano la qualità di soggetto passivo dell’IVA - versino direttamente all’erario l’IVA loro addebitata dai fornitori. In pratica, l’IVA relativa a un documento emesso nei confronti di un ente pubblico non viene incassata dal soggetto che emette la fattura, e di conseguenza non viene da lui versata in liquidazione IVA.

A partire da Luglio 2017, qualcosa è cambiato rispetto a questa disciplina. Secondo i nuovi commi 1 e 1 bis dell’art. 17-ter, Dpr 633/72, i destinatari del provvedimento si distribuiscono ora in tre grandi insiemi: gli enti e le società appartenenti alla Pubblica Amministrazione, le società controllate dalla Presidenza del Consiglio, dai Ministeri e dagli enti territoriali e le società quotate. Un’altra novità in materia dispone inoltre che siano assoggettate allo Split Payment anche le prestazioni di servizi assoggettate a ritenuta alla fonte: tra queste, la casistica più frequente è quella dei lavoratori autonomi esercenti arti e professioni, che divengono quindi nuovi soggetti obbligati allo Split Payment (in conseguenza dell’abrogazione del comma 2 dell’art. 17-ter del Dpr 633/72).

Mago4 1.4.1 recepisce tali modifiche: l'utente può decidere liberamente, in base alla tipologia del cliente, quando attivare la procedura di Split Payment, che a partire dal 1/7/2017 può essere abilitato in Mago anche in caso di ritenuta d'acconto operata da professionista, e non soltanto se il cliente è di tipo Pubblica Amministrazione.

Per gestire lo Split Payment in Mago4 occorre solo identificare quali sono i clienti soggetti tramite una specifica opzione in anagrafica. Fatto ciò, in base agli automatismi presenti nel programma, i documenti emessi a tali clienti escluderanno l'importo dell'IVA sia nel totale da pagare, sia nella partita. In contabilità verrà generato un giroconto apposito per l'importo di IVA Split Payment e l'IVA di tali documenti non sarà mai conteggiata come esigibile in Liquidazione. È inoltre possibile riportare una specifica dicitura nella stampa dei documenti per contraddistinguerli come interessati dallo Split Payment.

Questo aggiornamento è una delle miglioria contenute nella SP 1.4.1 di Mago4, che è stata da poco rilasciata e seguita immediatamente dalla release 1.5, di cui puoi leggere su questo blog.

Come sempre puoi scoprire tutti gli aggiornamenti consultando la release note in area Riservata del portale Microarea, sezione My Mago4. Inoltre, se hai sottoscritto e mantenuto attivo il servizio di Live Update (M.L.U.) di Mago4, il download degli aggiornamenti è gratuito; ti consigliamo comunque di effettuarlo richiedendo l’intervento del tuo Rivenditore di riferimento. Se il tuo M.L.U. è scaduto chiamaci al numero 800-012573 o richiedi informazioni, e scopri come rimanere sempre aggiornato.




Logistica e brasile

L’ultimo aggiornamento di Mago4 propone un affinamento per la gestione del magazzino e aiuta ad affrontare il sistema fiscale brasiliano.

A cura dell'Ufficio Marketing

È facile capire che le aziende che movimentano una gran quantità di merce - sia in entrata che in uscita - devono poter contare su una rapida compilazione e verifica dei dati sui documenti di trasporto. Alla base di questo meccanismo troviamo la Causale di Magazzino, ovvero un insieme di codici che consentono la registrazione dei movimenti di magazzino e determinano quindi l'aggiornamento delle quantità di carico e scarico (e quantità aggiuntive) e i rispettivi valori.

La Causale di Magazzino, pertanto, regola il tipo di movimentazione (vendita, acquisto, visione ecc.) da registrare a sistema per avere la corretta Disponibilità della merce nei Depositi. Proprio per rendere sempre più veloce la compilazione e il controllo della correttezza dei dati inseriti, con la Service Pack 3 di Mago4 1.3 è stata aggiunta la Causale di Magazzino nei dati principali dei documenti di consegna. In questo modo la causale di magazzino è ora presente sia nei Dati Principali che nella scheda Spedizione dei documenti di trasporto del ciclo attivo e del ciclo passivo.

C’è di più: l’ultimo aggiornamento dedicato al mercato brasiliano rende ancora più semplice l’intero sistema di proposizione delle Regole Fiscali.

La complessità del sistema fiscale brasiliano può infatti indurre i consulenti fiscali a generare un elevato numero di Regole Fiscali, richiamabili anche da documenti in cui tali regole non vengono effettivamente utilizzate.

L’ultima versione di Mago4 si occupa anche di semplificare l'intero sistema di proposizione delle Regole Fiscali nei documenti (Nota Fiscale): nel tuo ERP è stato infatti aggiunto il campo Tipo Nota Fiscale nella tabella Regole Generali Imposte. Nel caso in cui tale campo non venga compilato la regola fiscale è valida per qualsiasi Nota Fiscale; diversamente vale per le sole Note Fiscali dello stesso tipo.

Ti ricordiamo che il metodo migliore per essere sempre up-to-date e non perdere alcun aggiornamento è mantenere attivo il servizio Live Update di Mago4 (M.L.U.). Contatta il tuo rivenditore per maggiori informazioni.

Per approfondimenti su tutti gli ultimi aggiornamenti di prodotto, puoi invece consultare la release note nell’Area Riservata del sito Microarea.




novità Mago4 1.3.2

A meno di un mese dall’ultimo aggiornamento, ecco la nuova Service Pack di Mago4, la SP 1.3.2.

A cura dell'Ufficio Marketing

La nuova Service Pack 1.3.2 di Mago4 apporta diverse migliorie in vari moduli e settori.

In Area Logistica sono introdotti importanti perfezionamenti relativi al Magazzino Generale: il magazzino di Mago4 è ancora più affidabile, semplice da interrogare e performante, con una struttura dati agile e snella. Per ridurre il numero di funzioni esterne e semplificarle, infatti, i saldi di magazzino sono riorganizzati in un numero limitato di tabelle, così il loro uso nei report è più semplice; inoltre i saldi del magazzino sono facili da allineare velocemente, migliorando le performance delle procedure di Ricostruzione dei saldi e delle Chiusure di fine esercizio.

La funzionalità Navigazione dei saldi di Magazzino ti permette di consultare i saldi per deposito; inoltre la SP 1.3.2 prevede la revisione delle azioni sulle Causali di Magazzino e semplifica la visualizzazione dei saldi degli Articoli con il parametro Escluso dalla Disponibilità: puoi conteggiare solo le quantità disponibili sui depositi di interesse.

E se stai ancora effettuando il passaggio da Mago.net, sappi che anche la procedura di Migrazione Saldi Articoli è stata notevolmente semplificata!

Un’ulteriore miglioria per la parte logistica riguarda la Disponibilità degli Articoli: già visualizzabile con vari strumenti durante la compilazione dei documenti, ora tale dato è sempre visibile dal Radar.

I perfezionamenti in Magazzino investono anche l’ambito Manufacturing: prevedendo in area logistica una diversa gestione della disponibilità sui depositi, sono state apportate alcune modifiche anche al modulo di Produzione. In questo modo anche la produzione è perfettamente in linea con le modifiche apportate in Magazzino, assicurando una gestione ancora più coerente delle attività.

In area Financial, relativamente alle Dichiarazioni di Intento, Mago4 1.3.2 rende possibile calcolare il plafond utilizzato e l'importo residuo delle dichiarazioni di intento dei singoli clienti e fornitori, grazie a un report che elenca i documenti registrati per cliente/fornitore con codici IVA che usano il plafond. Il report è presente anche in localizzazione Ungheria, dove visualizza solo il dettaglio dei documenti registrati nel periodo per ciascun cliente/fornitore, non essendo presente la gestione delle dichiarazioni di intento, tipicamente italiana. Un’interessante miglioria è anche quella apportata in localizzazione Romania: la procedura relativa alla dichiarazione IVA 394 è stata aggiornata per generare il file in formato XML, conformemente alle disposizioni di legge. Tale adempimento prevede che il dettaglio delle operazioni effettuate sia comunicato periodicamente, con distinzione per soggetto, aliquota, operazione. La procedura introdotta da Mago4 1.3.2 estrae ed elabora i dati e genera il file XML da inviare all'agenzia delle entrate rumena. Appositi parametri distinguono i diversi tipi di operazione, mentre nuovi campi automatizzano l'identificazione delle informazioni da comunicare (tipi di articolo, attività, numero scontrini, range di numerazione e tipi di documento utilizzati ecc.).

Per approfondire, puoi consultare il release note nell'Area Riservata del sito Microarea.

Se hai mantenuto attivo il servizio di Live Update (M.L.U.), il download della SP2 di Mago4 1.3 è gratuito. In caso contrario, chiamaci al numero 800-012573. Come sempre ti consigliamo di richiedere l’intervento del tuo Rivenditore di riferimento per effettuare il download della SP.




SP1 di Mago4 1.3

Non solo mercato estero: l’ultima SP di Mago4 comprende diversi adeguamenti fiscali dedicati all’Italia, un connettore e nuovi dizionari.

A cura dell'Ufficio Marketing

Molte delle migliorie apportate dalla Service Pack 1 di Mago4 1.3 riguardano la materia fiscale, recependo alcune modifiche alle normative.

Tra gli altri, è stato rilasciato un adeguamento che aggiorna la procedura di Mago4 relativa alla Certificazione Unica 2017. Con provvedimento del 16/01/2017 l'Agenzia delle Entrate ha infatti approvato la CU 2017, modificando minimamente sia i modelli che il tracciato del file da inviare; il termine per la comunicazione è il 7 marzo 2017. Mago4 è allineato con queste disposizioni, permettendo di generare il file da inviare all’A.d.E. con le relative stampe. Inoltre, nella tabella Dati Dichiarazione IVA, Mago4 1.3.1 aggiorna i quadri che permettono di estrarre i dati necessari a compilare il Modello IVA 2017 (periodo d’imposta Anno 2016).

L’A.d.E. ha anche approvato il nuovo modello di lettere d'intento, obbligatorio dal 1° marzo 2017, che gli esportatori abituali dovranno utilizzare per gli acquisti senza IVA. Gli operatori dovranno predeterminare l'importo delle operazioni che intendono effettuare nei confronti di ogni fornitore, dichiarare l'anno di riferimento e la tipologia del prodotto o servizio che si intende acquistare e, se la dichiarazione si riferisce a una sola operazione, specificarne l’importo. Mago4 modifica automaticamente il modello usato per la stampa delle Dichiarazioni di Intento in base alla data della dichiarazione (antecedente o meno il 01/03/2017).

I miglioramenti contenuti nell’ultima SP di Mago4 investono anche la gestione della proroga del super ammortamento al 140% per il periodo d’imposta 2017 – confermata dalla legge di Stabilità 2017 -, oltre che il cosiddetto “bonus digitale”, l’iper ammortamento al 250% introdotto dalla stessa legge per gli investimenti in ricerca, sviluppo e innovazione. Questa nuova agevolazione è legata all’acquisto di beni che “favoriscono i processi di trasformazione tecnologica e/o digitale in chiave Industria 4.0” e consente di beneficiare del super ammortamento anche per i software, precedentemente esclusi dall’agevolazione. In Mago4, pertanto, il controllo di validità data del documento di acquisto per i cespiti "Extra deduzione fiscale" ha come fine periodo il 31/12/2017; in Anagrafica cespiti Immateriali è stata aggiunta la gestione del campo "Extra deduzione fiscale" e il relativo controllo di validità data documento di acquisto ha come inizio periodo il 1/1/2017. Con il report "Extra deduzioni fiscali cespiti" è ora possibile stampare anche i cespiti immateriali.

In materia di Bilancio, è stata pubblicata la nuova Tassonomia delle imprese di capitali che redigono i bilanci secondo le disposizioni del Codice Civile: la tassonomia 14/11/2016 è in vigore dal 1° gennaio 2017 e obbligatoria per i bilanci chiusi il 31.12.2016 o successivamente, approvati in Assemblea dal 1/03/2017. Con Mago4 1.3.1 è ora possibile scaricare la nuova Tassonomia senza aggiornare il programma. Anche la mappatura di Bilancio & Oltre è ora adeguata alla normativa in vigore. Anche la procedura Analisi Basilea 2 è stata aggiornata e permette ora di generare un nuovo foglio Excel sulla base dei nuovi schemi di riclassificazione di bilancio in vigore dal 2016.

Mago4 1.3.1 si integra in modo completo con AGO (il software contabile e fiscale Zucchetti per tutte le attività di Commercialisti e Associazioni), utilizzando un apposito tracciato che consente il passaggio dati da Mago4 alla Contabilità ordinaria/semplificata di AGO e viceversa. Con il nuovo modulo Connettore AGO puoi quindi trasmettere i movimenti contabili al commercialista che effettua le dichiarazioni e comunicazioni fiscali per conto dell’azienda. E’ sufficiente predisporre i parametri AGO per iniziare ad esportare i movimenti contabili da Mago4: la procedura analizza i movimenti da trasferire e richiede tutti gli abbinamenti mancanti, ad esempio la corrispondenza al sottoconto AGO e/o al codice IVA, prima di generare il file da inviare al commercialista.

E ultimi, ma non certo ultimi, i dizionari Spagnolo e Francese sono ora disponibili per tutti i moduli, confermando così la vocazione internazionale del tuo ERP. Per saperne di più, consulta il release note in Area Riservata.

Come sai, il download della SP1 di Mago4 1.3 è gratuito per coloro il cui servizio di Live Update (M.L.U.) è attivo. Se il tuo M.L.U. è scaduto, chiamaci al numero 800-012573 e scopri come essere sempre aggiornato. Ricorda che è sempre consigliabile effettuare il download della Service Pack di Mago4 richiedendo l’intervento del tuo Rivenditore di riferimento.




Migliorie M4 1.3.1 Brasile

Tra le molte migliorie apportate dalla Service Pack 1 di Mago 1.3 troviamo diversi aggiornamenti formulati appositamente per il mercato brasiliano.

A cura dell'Ufficio Marketing

Esaminiamo le migliorie predisposte per la localizzazione brasiliana grazie all’ultima Service Pack di Mago4.

In area Amministrativa, la novità principale riguarda la Gestione Partite per il Brasile: la gestione degli assegni è stata ampliata per amministrare i casi in cui l’importo di un assegno non coincida esattamente con il totale delle partite. La gestione degli assegni ricevuti è stata quindi integrata con la gestione degli abbuoni, interessi, acconti: in pratica, se il valore dell'assegno ricevuto è inferiore al valore della partita viene generato un abbuono, mentre se il valore è superiore è possibile registrare gli interessi attivi oppure generare una partita di acconto.

In area Logistica, il sistema di proposizione delle imposte di Mago4 è stato reso ulteriormente sofisticato. Infatti il Tipo Operazione presente nella tabella Tipo Nota Fiscale è stato aggiunto ora anche nelle Regole Generali Imposte; così il Tipo Operazione è impostabile anche a livello di regola. La regola proposta sulla riga della Nota Fiscale tiene conto della corrispondenza con il tipo operazione impostato sul tipo nota fiscale.

E con Mago4 1.3.1 il modulo Sales Force Management è disponibile con le particolarità della localizzazione Brasiliana. Nel modulo Agenti le provvigioni sono calcolate in base al Tipo Nota Fiscale e sono visibili e modificabili sulla Nota Fiscale. Le provvigioni sull'incassato tengono in considerazione il tipo di pagamento, con assegni in base alla loro data di incasso o di trasferimento.

Le novità non finiscono qui: se vuoi approfondire, leggi il post dedicato a Mago4 1.3.1, presto su questo blog, o consulta la release note dall’Area Riservata del sito Microarea.







Conosci l'Azienda

Maggiori Informazioni


"La base applicativa su cui sviluppare nuovi progetti"

Maggiori Informazioni

"La piattaforma per creare applicazioni flessibili e robuste"

Maggiori Informazioni